Transumando dal Polveracchio a Teora

L’antico rito della transumanza in Irpinia. Qui dalle pendici del Monte Polveracchio, a dicembre, una mandria di poco meno di cento bovini di razza podolica è arrivata a Teora in un viaggio di due giorni. Il video è stato realizzato per Tesori d’irpinia e seuge la mandria nel percorso finale da Caposele a Teora. L’intervista ad Antonio Lullo che parla della dura vita dell’allevatore e l’intervento di Sabatino Troisi, medico veterinario ed esperto di fauna selvatica sulla difficile questione dei danni da lupo e da cani inselvatichiti.

TRANSUMANDO

“Gli allevatori – afferma Troisi – non denunciano più i danni da lupo. Per più di un motivo. Ci vogliono anni per ottenere rimborsi nell’ordine del 40-50% del costo dell’animale e la procedura è complicatissima. Il danno va denunciato al Corpo Forestale o ai Carabinieri che, accertatolo, dovrebbero inoltrare la denuncia alla Provincia o all’Ente Parco se in area protetta. Prima, però, un tecnico dovrà fare un sopralluogo e verificare se sia o meno un danno da fauna. Se si tratta di un cane il danno dovrebbe essere pagato dalla Provincia, anche nella zona Parco. Se è un cane randagio dovrebbe risarcirlo il Settore Veterinario. Se è un lupo, nel frattempo, l’allevatore è costretto a pagare di tasca propria lo smaltimento della carcassa, accollandosi i costi della ditta specializzata con l’aggravio del costo del recupero dell’animale, di solito in luoghi difficilissimi da raggiungere. Chiaramente l’allevatore rinuncia in partenza”.[Da un’intervista su il Mattino a Troisi del 20 aprile 2011]

A cura di Virginiano Spiniello, riprese Virginiano Spiniello, montaggio Italo Argenio, direttore di produzione Vinia La Sala, emittente: Tesori d’Irpinia, 05/01/2013. Per le musiche un grazie speciale a Tiemp e briganti con la voce del compianto Carmine Palatucci. L’inserto delle immagini sui lupi è tratto da Geo&Geo.

2 pensieri su “Transumando dal Polveracchio a Teora”

  1. Sono stato a Valle dell’Angelo e il paesaggio davvero meritava… Bellissimo il Cilento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>