Gallerie rifiuti 2013 – Santo Stefano del Sole


Quattro anni dell’Albero Vagabondo a Santo Stefano del Sole e in montagna la situazione semplicemente peggiora. La composizione dei rifiuti che si trovano nelle mini discariche è delle più varie. Si va dai semplici rifiuti urbani, dai sacchetti abbandonati per inerzia, agli inerti, ai copertoni, le batterie, agli ingombranti fino ad arrivare all’amianto. La questione non si può semplicemente risolvere addossando le colpe, ma bisogna individuare una linea d’azione istituzionale comune e, soprattutto, reperire fondi per la bonifica e attivare i necessari controlli o predisporre progetti di telesorveglianza. Non può certo farvi fronte un singolo comune di 2000 abitanti, nè solo due o tre uomini della Forestale o delel forze dell’Ordine locali che hanno un territorio vastissimo da controllare. Da una parte bisogna sensibilizzare gli abitanti, dall’altra iniziare seri discorsi di bonifica e azioni di controllo.
Ecco una serie di gallerie di alcuni dei posti individuati, ma ce ne sono molti altri ancora.

Strada sterrata verso Volturara, prime curve in corrispondenza dei valloni

Strada sterrata verso Volturara, microdiscarica con amianto e copertoni

Strada asfaltata verso Volturara, dall’altro lato, in corrispondenza del campo pozzi dell’acquedotto Alto Calore che serve alcune contrade del Comune.

Strada asfaltata scendendo dai vigneti di Mastroberardino e dei Feudi San Gregorio proseguendo verso Sorbo Serpico.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>