Terra e libertà, Montella.


Dal 2001, a Montella, dove sorgeva l’ex cappella del convento di San Francesco a Folloni, è in atto un esperimento di sostenibilità ambientale di cui Giovanni di Genua è il principale riferimento. Si tratta di “Accoglienza rurale Terra e Libertà” aderente alla rete campana “Ragna-tela” e all’interno del movimento nazionale “Genuino Clandestino”. Giovanni è anche uno dei rappresentanti nazionali di “Campagna per l’agricoltura contadina” il cui obiettivo è la libera lavorazione dei prodotti della terra secondo pratiche colturali legate all’agricoltura biologica, biodinamica, sinergica.

Terra e Libertà Montella

Le strutture sono dotate di impianti di fitodepurazione per le acque reflue, solare termico per l’acqua calda, fotovoltaico per l’energia elettrica e i locali sono stati costruiti in bioedilizia usando solo calce, pietra e legno.
Si tratta di una piccola realtà che produce per l’autosufficienza e vende il surplus innescando un processo di decrescita virtuosa ma, come tutti i piccoli produttori agricoli, deve fare i conti con le direttive europee che a livello nazionale e locale vengono applicate non tenendo conto delle loro esigenze. Ma quali sono le soluzioni?
Genuino Clandestino propone la “certificazione partecipata” basata sulla conoscenza tra produttore e consumatore e Campagna contadina, dal 2009, sta cercando di far approvare una proposta di legge per consentire ai piccoli produttori agricoli di vendere, trasformare e distribuire i propri prodotti deregolamentando delle normative sanitarie troppo rigide e vincolanti.
Ragna-tela, invece, nasce come aggregazione di produttori-consumatori in Campania nel 2008 dove realizza eventi mensilmente e fa parte di Genuino Clandestino, inoltre ha rappresentato Campagna Contadina in seno al forum Europeo sulla Sovranità Alimentare tenutosi a Kreims in Austria in agosto 2011. L’obiettivo di Ragnatela oltre alla sensibilizzazione sulle tecnologie di agricoltura biologica, sui meccanismi di decrescita e di sostenibilità ambientale delle produzioni è quello di favorire la visibilità di associazioni e organizzazioni che si muovono in ambito sociale. A tale fine promuove eventi itineranti e piccoli mercati in Campania. I produttori sono piccoli produttori agricoli sostenuti da Campagna contadina in base al criterio della certificazione partecipata che trasformano ed offrono i propri prodotti direttamente al consumatore.
Le canzoni utilizzate, come in tutti i gli speciali realizzati per Tesori d’Irpinia, sono di gruppi irpini. Si ringraziano i Makardìa con “Energia” e la Lumanera con “Nun è sempe oro”, “Fronna o Rais” e “Carne e maciello”.
Lo Speciale è stato realizzato per Tesori d’Irpinia. Realizzazione e riprese Virginiano Spiniello, direttore di produzione Vinia La Sala, montaggio Italo Argenio.

Per ulteriori informazioni consulta il sito ufficiale di Ragna-tela e di Genuino Clandestino.
Altri dettagli a breve sul blog di Tesori di Irpinia.

3 pensieri su “Terra e libertà, Montella.”

  1. ue giovà so proprio contento che ti è piaciuto, ci tengo a condividere la vostra visione della vita!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>