L’Albero Vagabondo per il CEA a Vallesaccarda

La battaglia dei prosciuttiMercoledì 9 agosto alle 17.00 presso l’area naturalistica Fiumarella sita in Via San Giuseppe a Vallesaccarda, si terrà la presentazione del Centro di Educazione Ambientale “C.E.A. Boschi, Sorgenti e Geositi della Baronia”, istituito dal Comune di Vallesaccarda (Av). Nell’occasione L’Albero Vagabondo, trasformatosi in Metamorfo, incontrerà tutti i bambini che vorranno raggiungerlo per una grande Festa del Colore e insieme installeranno nell’oasi i propri disegni su tavolette per chiedere ai grandi di rispettare l’Oasi e non sporcare i boschi e le montagne.

L’istituzione del C.E.A. rientra nella programmazione strategica del Comune di Vallesaccarda e di tutti i Comuni della Baronia che negli ultimi anni hanno sviluppato particolare attenzione alla programmazione strategica del proprio contesto naturalistico. Nella Baronia, infatti, sono già stati istituiti a tutela dell’ambiente naturale: la Zona di Protezione Speciale “Boschi e Sorgenti della Baronia” inserita nella rete europea di Natura2000, numerosi Geositi individuati dalla Regione Campania rappresentativi della geodiversità regionale e il Parco Intercomunale di interesse regionale in corso di riconoscimento “Boschi, Sorgenti e Geositi della Baronia”.
Per questi motivi l’Amministrazione Comunale di Vallesaccarda ha ritenuto opportuno istituire presso la Casa della Cultura Martin Luther King il C.E.A., finalizzato alla promozione di attività volte alla conoscenza e studio del territorio locale, all’analisi dei problemi determinanti dalla compatibilità sviluppo-ambiente, alla educazione ambientale e sostenibilità, alla sensibilizzazione della cittadinanza.
Tutto questo sarà possibile grazie alla collaborazione con l’Associazione Studi Naturalistici Onlus che gestirà il C.E.A. e si occupa di studiare e proteggere l’ambiente naturale coniugandolo all’educazione ambientale e alla sostenibilità.
L’incontro si aprirà con i saluti di Franco Archidiacono, Sindaco di Vallesaccarda  sulla istituzione del Centro di Educazione Ambientale e sarà chiarito l’impegno e il programma del CEA per la tutela e salvaguardia dell’ambiente naturale. Sarà poi la volta dei bambini con la lettura, a cura di Marisa Barile, di brevi brani da La Rivolta delle pecore e La Battaglia dei prosciutti, Storie libertarie di animali rivoluzionari edite da Il Papavero, scritte da Virginiano Spiniello e illustrate dal maestro Giovanni Spiniello che guiderà subito dopo la performance artistica insieme a tutti i bambini che arriveranno. Padre e figlio portano avanti l’iniziativa di educazione e arte ambientale L’Albero Vagabondo – www.alberovagabondo.it – dal 2008, un progetto di arte nel sociale che coniuga favole, arte e orti comunitari iniziato nove anni fa con il grido di aiuto dello Spirito del Re Albero. L’Albero Vagabondo ha preso vita, si è messo in viaggio, ed ha attraversato le montagne e i boschi dell’Irpinia – con tappe fuori provincia come il Giffoni Film Festival e il Clean up di Let’s do it sul Vesuvio – coinvolgendo centinaia e centinaia di bambini nelle Feste del colore, momenti in cui i bambini insegnano ai grandi a prendersi cura dei loro boschi, del loro futuro e che si concludono con un grande girotondo intorno all’Albero Vagabondo.

Il viaggio dell’Albero Vagabondo è iniziato nel Centro Storico di Avellino nel Natale 2008 ed è continuato, nel 2009, con le Feste del Colore a S. Stefano del Sole nel Parco Regionale dei Monti Picentini (6 giugno) a Cairano in occasione del Festival Cairano7x (22-28 giugno), al Giffoni Film Festival (13-19 luglio). Si è poi trasformato nell’Albero Metamorfo a S. Stefano del Sole il 3/10/2009 ed è andato a Difesa Grande il 5/03/2010 ad Ariano Irpino, il 28/05/2010 a Forino  e il 10/06/2010 è ritornato a S. Stefano del Sole dove si è trasformato nuovamente nell’Albero Metamorfo il 18/10/2010. L’1/06/2011 con le scuole elementari di Volturara e Santo Stefano del Sole a Monte Faggeto e il 25/06/2011 al Castello di Canale di Serino, dopo essersi trasformato l’ultima volta nel Metamorfo l’1/10/2011 ha fatto la sua apparizione a Montella, nel Convento di San Francesco a Folloni il 10/06/2012, in occasione di Anthos Neos. Il 7/04/2013 a Montemiletto, il 25/05/2013 è sempre a Santo Stefano del Sole. Il 9/06/2013 è sul Vesuvio, insieme a Let’s do it Italy, il 18/12/2013 è a Summonte nel Parco Regionale del Partenio, il 12/01/2014 è a Taurasi con il Comitato Fiume Calore e il 21/06/2014 di nuovo a Cairano. Il 20/12/2014 è ad Avellino, per la presentazione de La Rivolta de le pecore al Circolo della Stampa. A Montemarano, per Tarantella For Africa, il 7/08/2015 ad Avellino, l’8/10/2015 alla Casina del principe e infine a gennaio 2016 con i bimbi di Montemarano.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>