L’Albero vagabondo di Noemi

C’era una volta un enorme abete con rami che si estendevano nel verde della montagna. Questo albero era posizionato proprio sulla cima e quindi dall’alto poteva osservare tutto il villaggio che sorgeva ai suoi piedi. Lui si sentiva il padrone del mondo essendo imponente, ma allo stesso momento era anche un po’ triste, perché lassù regnavano un enorme silenzio e tanta solitudine. Dato che era incuriosito di visitare il villaggio un giorno decise di scendere a valle. Vide un enorme confusione auto, clacson assordanti, luci di negozi e addobbi natalizi. Vedendo tutto ciò restò affascinato. Però ad un tratto vide avvicinarsi un signore che voleva tagliare i suoi meravigliosi rami e portarlo a casa sua per addobbarlo. L’albero, essendo astuto, capì le sue intenzioni e scappò via. Correndo a più non posso si scontrò con un altro della sua specie e insieme girarono il mondo. I due diventarono molto amici e insieme fecero molte avventure. Un episodio particolare che merita di essere raccontato è l’avventura al mare. I due alberi si divertirono un sacco a rincorrersi e a costruire giganteschi castelli di sabbia sulla riva. Pensavano che il clima del mare era adatto a loro, ma si sbagliavano e ben presto si resero conto che soffrivano il caldo e che quell’ambiente non era adatto per sopravvivere. Quindi a gambe levate si ritirarono sulla loro montagna e insieme vissero felici e contenti. Ecco perché gli abeti non li incontriamo ovunque.
Noemi Russo – V B – Volturara Irpina
Vedi anche la galleria delle quinte elementari di Volturara in disegni dei bambini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>