Archivi categoria: La rivolta delle pecore

Tarantella for Africa, c’è La rivolta delle pecore

locandina spinielloVenerdì 7 agosto a Tarantella For Africa, Montemarano (AV), La rivolta delle pecore e L’Albero Vagabondo: favole e arte per difendere boschi, montagne e sorgenti. Il percorso artistico, didattico e sociale dell’Associazione L’Albero Vagabondo a Montemarano è stato compiuto appieno. Dopo l’incontro a giugno con i bimbi della Scuola elementare che hanno inviato disegni e favole su www.alberovagabondo.it, Amo Montemarano ha documentato sul sito lo stato dei boschi con le foto dei rifiuti e delle giornate ecologiche realizzate. L’associazione, inoltre, installerà sui rifiuti i disegni che i bimbi realizzeranno in serata durante la Festa del Colore impegnandosi a ripulire, almeno in parte, la montagna.

continua…

La funzione dell’arte nel sociale. Deliceto.

 20150519_130239Rivolta delle pecore, 27 maggio, Ristorante Ballarò, Dliceto (FG). A Deliceto, insieme al Centro di Salute mentale e al Centro diurno Arcobaleno, si sperimenteranno sentimenti, emozioni, liberandoci tutti insieme grazie ad arte, poesia, musica e teatro. La rivolta delle pecore è una favola che prenderà forma grazie al lavoro collettivo, un semplice momento all’interno di tutto che sarà resa possibile dalla partecipazione, per una lenta evoluzione, per un cambiamento graduale e sereno.

continua…

La rivolta delle pecore sarà a Deliceto (FG) il 27 maggio

locandina spinielloIl Centro di Salute Mentale e il Centro Diurno “Arcobaleno” di Deliceto insieme all’Associazione L’Albero Vagabondo presentano il 27 maggio, presso le strutture de Il Ristorante Ballarò,  “La Rivolta delle Pecore. Storie libertarie di animali rivoluzionari” libro di Virginiano Spiniello, edito da Il Papavero.
Arte, musica, poesia e teatro si alterneranno in una occasione di incontro che vuole essere un momento di riflessione sul cambiamento interiore, la consapevolezza, il dialogo tra libertà e regole perché l’unica rivoluzione possibile, per le pecore, è il salto, l’evoluzione. continua…

Storie di uomini e animali dell’antica Irpinia tra scrittura e disegno

1[…] La mostra di Giovanni Spiniello che si è tenuta per una settimana nel centro della città, al Circolo della Stampa, e si è chiusa il 26 dicembre, ha a che fare con le parole in maniera particolare: molte delle tele sono infatti illustrazioni al libro del figlio Virginiano “La rivolta delle pecore. Storie libertarie di animali rivoluzionari” (ed. Il Papavero), che raccoglie, rielabora e inventa storie di animali e uomini. Lo scrittore ha il grande merito di cogliere elementi della mitologia irpina e di ricrearli in nuovi racconti; di non trattarli quindi come oggetti da museo ma come materia vivente, che si può continuare a sviluppare e creare. Nell’epoca della infiltrazione capillare dei mass media, del protagonismo finto, precario e illusorio sul palcoscenico quotidiano dei social network, Virginiano Spiniello ha capito che per comunicare non occorre alzare la voce o cliccare ‘mi piace / non mi piace’, ma bisbigliare; che per essere ascoltati bisogna ridiventare cantastorie. continua…

La rivolta delle pecore. Prefazione di Antonello Petrillo

Inutile raccontarvi della sterminata e a volte contraddittoria simbologia socio-antropologica della pecora nella comunicazione religiosa, politica e persino pubblicitaria: dai vangeli all’invenzione del danaro (pecunia), da Mussolini a Benetton, a grandi linee, questa storia la sapete già.
Così come sapete dell’uso politico che degli animali può farsi in letteratura: da Esopo a Dante, da Hobbes fino a Orwell. La verità è che mi piacerebbe leggeste questo libro con spirito pratico, come una sorta di manuale: utilizziamo da sempre le pecore per addormentarci; Spiniello, a quanto pare, ci mostra come usarle per svegliarci.
continua…

La terra è stanca, difendiamo le sorgenti! Inizia la rivolta delle pecore, 20 dicembre Avellino

Inizia in un giorno qualunque, uno di quelli che sembrano uguali agli altri, ma in quel giorno qualcosa cambia. Non sappiamo cosa. É come un sasso che rotola su un altro sasso. Il sasso sposta un po’ di terra. E un giorno quella terra cadrà, non frenata più dalle radici dell’albero che la proteggeva dal vento e dalla pioggia. Ecco, quel giorno, le radici si spezzano e inizia la rivolta, la rivolta delle pecore.
continua…

La rivolta delle pecore parte da Avellino il 20 dicembre. Diffondete la rivolta!

Il 20 dicembre alle 17,30, presso il Circolo della Stampa di Avellino, inizia la Rivolta delle pecore! Nel corso dell’evento, al quale interverrà l’editrice Donatella De Bartolemeis sarà presentato il quaderno “La rivolta delle pecore. Storie libertarie di animali rivoluzionari”, di Virginiano Spiniello, Edizioni Il Papavero. In contemporanea, l’installazione “La terra è stanca” di Giovanni Spiniello e la proiezione di un breve docufilm sulle tappe del viaggio dell’Albero Vagabondo.Per i più piccoli sarà allestita una Festa del colore e si chiederà ai bambini che vorranno liberamente intervenire di portare con sé una tavoletta dei loro disegni per installarla sui luoghi che i grandi devono pulire. L’installazione artistica e documentale durerà dal 20 al 26 dicembre. continua…