Tutti gli articoli di Albero vagabondo

Diamoci una ripulita…

Diamoci una ripulita è lo slogan scelto dai ragazzi per il 2010/2011. Si tratta di sei idee-intervento degli studenti per imparare a rispettare l’ambiente in Campania. Il giorno 19 gennaio alle ore 11.30, presso l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, nella Sala Villani, sei gruppi di studenti del Corso di laurea in Scienze della Comunicazione presentano nel corso di una conferenza stampa le loro idee progettuali a tutela e salvaguardia dell’ambiente. continua…

Rifiuti a Forino

Nell’estate del 2010 l’Albero è salito a Forino, sulla montagna di Piano Salto, per la precisione. Qui è stata realizzata una bellissima Festa del Colore insieme all’Istituto Comprensivo. Più di 150 bambini sono saliti a disegnare e hanno indicato ai più grandi dove pulire. Ma nessuno ha pulito la montagna e anche qui l’Albero Metamorfo non è tornato. continua…

Il Metamorfo 18 settembre 2010

“Sabato 18 settembre, sulla Collina dell’Angelo, in occasione della trasformazione dell’Albero Vagabondo in Metamorfo, si pregano i bambini di venire accompagnati dai genitori”. Le scuole elementari e medie di Santo Stefano del Sole, il primo giorno di lezione, hanno accolto con questo invito le famiglie del piccolo Comune nel Parco Regionale dei Monti Picentini. I bambini, insieme alla metamorfoggettografia di Giovanni Spiniello, saliranno ancora e di nuovo sulla Collina dell’Angelo continua…

Puliamo la montagna 05/09/2010

A Santo Stefano del Sole, Domenica 5 settembre, l’Assessorato all’Ambiente, insieme a tutte le Associazioni del territorio, su iniziativa dell’AGS e con il supporto della Pro Loco propone la seconda edizione della giornata ecologica Puliamo la montagna.
Il 10 giugno l’Albero Vagabondo è salito per la seconda volta sulla Collina dell’Angelo accompagnato dai bambini e i ragazzi delle Scuole elementari e medie. Di nuovo hanno continua…

S.Angelo dei Lombardi – Ortaggi 4/4

Tra agosto, settembre ed ottobre tutti gli ortaggi sono arrivati a maturazione. Pomodori, zucche, ma anche i girasoli sono cresciuti e i peperoni non sono male. Le scarole e l’insalata sono finite a giugno e tutto il resto e venuto su bene, grazie all’aiuto del Comune che ha portato l’acqua e al personale scolastico che, in assenza degli allievi, ha provveduto a mantenere in vita l’orto. continua…