Il bosco rinasce


C’era una volta un bosco dove tutto era bellissimo: i fiori avevano dei colori bellissimi e le foglie degli alberi erano lucide e verdi. Tutto sembrava avere vita perché quando soffiava il vento le foglie e i fiori si muovevano come una danza. Il bosco era abitato da una famiglia di lepri, da cinghiali e da volpi. Avevano una tana sotto un grande albero. Gli animali vivevano bene e non conoscevano la guerra. Un giorno tutto questo fu interrotto da un rumore fortissimo: era un cacciatore che aveva sparato. Il cacciatore aveva scoperto la tana delle lepri. I poveri animali avevano paura e chiesero aiuto al Grande Albero che aveva più di cento anni. Il cacciatore sparò e colpì una lepre, si accorse della presenza di un cinghiale. Mise delle trappole e il giorno dopo catturò un piccolo di cinghiale. Qualcosa stava cambiando nel bosco: il vento non sembrava più una musica fra le foglie ma un rumore; il grande albero stava perdendo le foglie.
Gli animali erano spaventati e piangevano. Nei giorni successivi il cacciatore ritornò con altri suoi amici, i suoi amici ne portarono altri e in poco tempo quel bosco sconosciuto diventò un posto dove le persone andavano a fare pic-nic, andavano a raccogliere fiori e fragole. Ma la cosa più brutta è che non raccoglievano i rifiuti. Il grande albero non poteva più sopportare tutto questo e così cominciò a parlare agli abitanti del bosco. Ordinò loro di non essere generosi con l’uomo perché aveva rovinato la natura, solo quando i bambini avrebbero aiutato la natura quel bosco si sarebbe risvegliato. Così il grande albero si addormentò e perse tutte le sue foglie. Passarono tanti anni finché un bel giorno una maestra organizzò una gita con i suoi alunni in quel bosco. Tutti i bambini avevano portato qualcosa da mangiare e fecero un pic-nic. Durante la giornata i bambini cantarono, raccontarono storie e infine raccolsero i rifiuti. All’improvviso il grande albero si risvegliò, i fiori sbocciarono di nuovo e intorno ai bambini si creò un bosco meraviglioso come era tanti anni prima.

Nicola Ferriero III Elementare Scuola di Santo Stefano del Sole. (AV)

Disegni Santo Stefano del Sole – galleria 1


Rifiuti Santo Stefano del Sole

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>